Mosajco

Itinerario romantico Parigi - Itinerario 3 giorni Parigi

Weather Giovedi 17 Aug
min: 57° max: 73°
Partly Cloudy


Dal lunedì al venerdì,
dalle 9.30 alle 13.30 e dalle 15.30 alle 19.30
+39 06.95558625

Parigi Romantica

Itinerario romantico di 3 giorni a Parigi

Parigi è uno dei luoghi che maggiormente incarna nell’immaginario comune lo stereotipo di città romantica, città che seduce gli amanti con la sua poesia e la sua innegabile bellezza. Ma il romanticismo parigino non si ferma qui, va ben oltre, è quello stato d’animo, passionale, che ha spinto tante volte la sua popolazione a ribellarsi, in nome dell’amore…amore per la libertà!

Per questi tre giorni all’insegna del romanticismo, vogliamo indicarvi alcuni luoghi che secondo noi meglio incarnano questo sentimento. Vi daremo alcune indicazioni da seguire, ma, come direbbero i francesi, "prenez votre temps"...

1° giorno  - Rive Gauche - Ile de la cité

1° giorno - Rive Gauche - Ile de la cité

Cominciamo dalla Rive Gauche (Riva Sinistra), che da sempre si distingue dai quartieri dell’altro lato della Senna votati agli affari e alla politica, per uno spirito giovane e intellettuale e, fino al secolo scorso, anticonformista e innovativo. Vi suggeriamo una passeggiata nel quartiere di St. Germain-des-près, dove si riunivano durante l’occupazione e poi nel dopoguerra gli intellettuali più originali, come Boris Vian, Jean-Paul Sartre e Simone de Beauvoir. Qui, non perdete l’occasione di fermarvi a respirare l’atmosfera della Place Furstenberg, silenziosa e affascinate. In un angolo della piazza, si trova il museo Delacroix…se avete un po’ di tempo, approfittatene per una visita!

Da St. Germain, spostatevi verso la Senna e l’Ile de la cité.

Dopo una visita a Notre Dame, magnifica cattedrale gotica, ma anche dimora di Quasimodo e del suo amore impossibile per Esmeralda, passate per il giardino che si trova sulla destra della chiesa e proseguite verso il Pont St. Louis, ma non attraversatelo. Prendete il Quai aux Fleurs per fare un giro dell’isola. Fermatevi al n.9.
Qui troverete una targa « Ancienne habitation d’Héloise et Abélard, 1118. Rebâtie en 1849 ». Siete davanti alla casa in cui si sono amati con grande passione Abelardo e la sua discepola Eloise, 900 anni or sono. Qui i due vissero i momenti più belli della loro storia prima dei tristi eventi che condussero all’evirazione di lui e alla reclusione in convento di lei.

Da qui proseguite per la Conciergerie, primo palazzo reale della città, poi successivamente trasformato in prigione. Qui venivano ospitati i condannati a morte nel periodo precedente all’esecuzione ed è proprio qui che passò l’ultimo periodo della sua vita la regina Maria Antonietta.

Dell’antico palazzo reale fa parte la Sainte-Chapelle, la cappella palatina costruita da re Luigi IX per ospitare le reliquie della passione di Cristo. L’edificio è a due piani ed è un vero gioiello dell’arte gotica.
Continuando verso la punta dell’isola, nascosta dal Palazzo di Giustizia, troverete la Place Dauphine. Si tratta di una piazza sconosciuta ai più, perché situata in una zona dell’isola poco visitata, è deliziosa e non invasa da turisti. Vi consigliamo di fermarvi qui per un aperitivo o per una cena, magari in uno di quei ristoranti in cui usava recarsi Yves Montand che insieme alla sua compagna, l’attrice Simone Signoret, aveva eletto la piazza a sua dimora. Subito fuori, alla punta dell’isola, si trova lo square del Vert Galant con il suo giardino in riva alla Senna, dove poter fare un pic-nic d’estate o semplicemente scambiarsi un dolce bacio nel cuore di Parigi..

2° giorno - Bois de Boulogne - Battelli sulla Senna - Tour Eiffel

2° giorno - Bois de Boulogne - Battelli sulla Senna - Tour Eiffel

I luoghi che vi consigliamo di visitare oggi si trovano nella zona occidentale della città. Se è bel tempo, potreste cominciare la vostra giornata con un giro al Bois de Boulogne, uno dei boschi che si trovano alla periferia di Parigi. Con i suoi laghetti e i suoi sentieri è il luogo ideale per una passeggiata romantica e, non dimenticate, che qui si affrontavano in duello i rivali d’amore.
Se avete voglia di visitare un museo, oggi vi consigliamo il musée Rodin (77, rue de Varenne), che in una magnifica dimora del XVIII secolo (l’hôtel Biron), immersa in uno dei giardini più belli di Parigi, ospita l’intera produzione dello scultore Auguste Rodin.

Uno dei modi migliori di visitare Parigi è quello di farlo attraverso quella che per secoli è stata la più importante via di comunicazione all’interno della città, la Senna. Nella zona in cui vi trovate oggi, si trova l’imbarco di due dei più rinomati battelli che offrono visite commentate dei monumenti che si affacciano sul fiume, i Bateaux Mouches e i Bateaux Parisiens.

Da qui non potete certo perdere una visita alla Tour Eiffel o semplicemente una foto dalla terrazza del Trocadéro, il punto dal quale il simbolo di Parigi si mostra –è il caso di dire- in tutto il suo splendore!

3° giorno - Montmartre - Musée de la vie Romantique

3° giorno - Montmartre - Musée de la vie Romantique

Per il terzo giorno del nostro itinerario vi consigliamo una passeggiata a Montmartre, la collina che domina Parigi, un tempo villaggio esterno alla municipalità costellato di vigne e mulini. Tra ‘800 e ‘900, questo quartiere diventa la dimora preferita di tanti pittori, tra cui basti ricordare Renoir e Picasso. Un labile ricordo della verve artistica che un tempo imperversava per le sue strade è ancora presente in zone come la place du Tertre, dove avrete modo di incontrare tanti pittori più o meno di talento. La collina, dominata dalla mole bianca della chiesa delSacré Coeur, è un punto dal quale si gode di una magnifica vista sulla città. Se tanta poesia ispira questo quartiere, non bisogna però dimenticare che da qui prese le mosse la Comune di Parigi, il primo tentativo di governo della classe operaia che fallirà dopo cento giorni di combattimenti eroici e sanguinosi.

Il museo che vi consigliamo di visitare oggi non poteva mancare in un itinerario romantico, si tratta, infatti, del musée de la vie Romantique (16 Rue Chaptal)! In un bel palazzo non molto lontano dal Moulin Rouge, sono ospitate le opere del pittore Ary Scheffer e di altri autori come la scrittrice George Sand, che furono i protagonisti del romanticismo francese.

 


Blog di Parigi.it

Qui scoprirete le ultime novità di Parigi.it e inoltre tanti articoli e curiosità sulla capitale francese!


Via al blog di Parigi.it

Racconti di viaggio

Leggi le opinioni ed i suggerimenti di chi è già stato a Parigi, oppure scrivi la recensione del tuo viaggio.


Invia il tuo contributo

Servizi per i disabili

Scopri quali sono le escursioni e le attività idonee ai diversamente abili


Approfondimenti

RIVENDITORE AUTORIZZATO

I NOSTRI PARTNERS

Parigi.it by Cuma Travel s.r.l.
P.IVA IT 07922920637
Telefono: +39 06 955 58 625
E-mail: info@parigi.it

parigi tripadvisor

Pagamenti accettati